« Articoli precedenti Sottoscrivi Ultimi articoli

5 Nov 2010

5 novembre

Posted by menestrello. Commenti disabilitati

Avrei voluto pubblicare questo video, forse ci riuscirò prima o poi, nel frattempo mi contento di linkarlo…illuminante e quanto mai attuale, un film meraviglioso.

http://www.youtube.com/watch?v=ajfEW3Fuo7o

2 Nov 2010

Sms

Posted by menestrello. 3 Commenti

P. “88 anni sono trascorsi da quel 28 ottobre del ’22, non c’è più nessuna testimonianza umana, solo quella storica. Per me rimane una data che ha scosso gli animi di molti italiani”

F. “Le idee finchè rimangono nelle biblioteche, sono perfettamente  innocue. Diventano pericolose solo quando vi siano degli uomini che mirano a tradurle in atto, a convertire l’ideale in realtà”

P. “Non ci sono in questo momento della storia d’Italia persone di tale spessore. Tutto è affidato al lavoro silente del buon cittadino”

F. “Tiocfaidh ár lá!”

P. “Ci sarà un Nuovo Rinascimento dopo il buio Medioevo nel quale stiamo vivendo”

F. “Tu m’insegni che prima di ogni Nuovo Corso c’è una fase rivoluzionaria. Questa volta non perderemo, ci vedremo nella mischia!”

P. “Esistono anche rivoluzioni di velluto ma guidate da menti illuminate e lungimiranti. La violenza non è l’unica risposta, va accompagnata dall’educazione alla consapevolezza”

F. “Si, infatti guarda dove siamo arrivati. Ogni Popolo è artefice del proprio destino, solo con la consapevolezza di cosa si è perso (SOVRANITÁ) esso, forse, risorgerà…”

P. “Manca la leva che sollevi la spirito, manca un comune sentire, non siamo più parte di nulla, abbiamo perso la nostra identità”

F. “Abbiamo? Io, in tutta onestà mi sento d’appartenere a una comunità ideale. Adesso aspettiamo…ora ti saluto e ti ringrazio per questo momento così Alto. Speriamo si possa ripetere in altra sede”

P. “Grazie a te. A presto riproporlo altrove”

26 Ott 2010

Bentornato

Posted by menestrello. 2 Commenti

Bentornato qui, bentornato a queste pagine che per molto tempo hanno significato parecchio per me. Non so come e quando vivrà questo spazio ma oggi ho sentito il desiderio di ridargli vita, grazie a chi scosso questo desiderio dal torpore o dal letargo nel quale era caduto.

22 Ott 2008

Out of order

Posted by menestrello. 2 Commenti

Questo blog chiude, i motivi sono diversi ma non ho voglia di parlarne, conto di aprirne un altro al più presto, non appena vincerò la mia pigrizia e troverò una piattaforma sulla quale trasferirmi.

Continua con la lettura »

9 Ott 2008

Poesia del ricordo

Posted by menestrello. 2 Commenti

Continua con la lettura »

5 Ott 2008

Acqua marina

Posted by menestrello. 3 Commenti

Continua con la lettura »

5 Ott 2008

Posted by menestrello. 3 Commenti

Continua con la lettura »

26 Set 2008

Istituto Centrale per il sostentamento del Clero

Posted by menestrello. 1 Commento

Continua con la lettura »

16 Set 2008

Aspersione e dispersione

Posted by menestrello. 1 Commento

 

Continua con la lettura »

10 Set 2008

Happy birthday to me

Posted by menestrello. 11 Commenti

Continua con la lettura »

  • Ricerca

    o
  • Avatar

  • Pagine

  • Archivio

  • Orologio

    Get Adobe Flash player
  • Calendario

    Aprile: 2018
    L M M G V S D
    « Nov   »
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  
  • Contatore

    108322 visitatori

  • FLORILEGIO


    Il più bello dei mari
    è quello che non navigammo.
    Il più bello dei nostri figli
    non è ancora cresciuto.
    I più belli dei nostri giorni
    non li abbiamo ancora vissuti.
    E quello
    che vorrei dirti di più bello
    non te l'ho ancora detto.

    Nazim Hikmet



    Gentili d'animo si nasce e non è piccola fortuna perchè chi riesce a trattare la vita, il mondo e se stesso con gentilezza è persona più ricca che se avesse qualunque altra ricchezza.
    Gentile sta per comprensivo, degli altri e anche di se, tollerante degli altri e anche di se, consapevole dei limiti propri e degli altrui.
    Gentile vuol dire civile, non indifferente ma saggio e non settario.




    Viviamo, mia Lesbia, e amiamo,
    e le mormorazioni dei vecchi troppo austeri
    tutte, stimiamole nulla.
    I soli possono tramontare e ritornare,
    per noi quando la breve luce cade
    resta un'eterna notte da dormire.
    Dammi mille baci e ancora cento
    poi altri mille e ancora cento
    e dopo ancora mille e ancora cento,
    poi quando avremo raggiunto la somma di molte migliaia
    le mescoleremo alla rinfusa, per non sapere quanti
    sono,
    perchè nessun maligno porti male
    sapendo quanti sono i nostri baci.

    Catullo



    ...L'estate di San Martino che è la vera stagione di voluttà in Sicilia: temperie luminosa e azzurra, oasi di mitezza nell'andamento aspro delle stagioni, che con la mollezza persuade e travia i sensi mentre con il tepore invita alle nudità segrete.

    Il Gattopardo


    Come scriverei bene se non ci fossi! se tra il foglio e il ribollire delle parole e delle storie che prendono forma e svaniscono senza che nessuno le scriva, non si mettesse di mezzo quello scomodo diaframma che è la mia penna!

    Italo Calvino


    Siamo stanchi di diventare giovani seri, o contenti per forza, o criminali, o nevrotici: vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare.

    Pier Paolo Pasolini


    Ad alcuni piace la poesia

    Ad alcuni -
    cioè non a tutti.
    E neppure alla maggioranza, ma alla minoranza.
    senza contare le scuole, dove è un obbligo,
    e i poeti stessi,
    ce ne saranno forse due su mille.

    Piace -
    mi piace anche la pasta in brodo,
    piacciono i complimenti e il colore azzurro,
    piace una vecchia sciarpa,
    piace averla vinta,
    piace accarezzare un cane.

    La poesia -
    ma cos'e' mai la poesia?
    Piu' d'una risposta incerta
    e' stata gia' data in proposito.
    Ma io non lo so, non lo so e mi aggrappo a questo
    come alla salvezza di un corrimano.


    Wislawa Szymborska


    Son forse un poeta?
    No, certo.
    Non scrive che una parola, ben strana,
    la penna dell'anima mia:
    "follia".
    Son dunque un pittore?
    Neanche.
    Non ha che un colore la tavolozza dell'anima mia:
    "malinconia".
    Un musico, allora?
    Nemmeno.
    Non c'è che una nota
    Nella tastiera dell'anima mia:
    "nostalgia".
    Son dunque...che cosa?
    Io metto una lente
    Davanti al mio cuore
    per farlo vedere alla gente.
    Chi sono?
    Il saltimbanco dell'anima mia.


    Aldo Palazzeschi


    Rinviamo continuamente l'istante
    in cui non ci incontreremo in nessun luogo.
    Nel frattempo ridiamo molte volte
    di tante cose della nostra vita,
    e a volte piangiamo soli, di nascosto,
    per ciò che non ritornerà mai più.


    Titos Patrikios


    Il calcio ha significato troppo per me e continua a significare troppe cose, dopo un po' ti si mescola tutto in testa e non riesci più a capire se la vita è una merda perchè l'Arsenal fa schifo o viceversa. Sono andato a vedere troppe partite, ho speso troppi soldi, mi sono incazzato per l'Arsenal quando avrei dovuto incazzarmi per altre cose, ho preteso troppo dalla gente che amo. Ok va bene tutto, ma non lo so, forse è qualcosa che non puoi capire se non ci sei dentro: come fai a capire quando mancano tre minuti alla fine e stai 2-1 in una semifinale e ti guardi intorno e vedi tutte quelle facce, migliaia di facce, stravolte, tirate per la paura, la speranza, la tensione, tutti completamente persi senza nient'altro nella testa e poi il fischio dell'arbitro e tutti che impazziscono e in quei minuti che seguono tu sei al centro del mondo, e il fatto che per te è così importante, che il casino che hai fatto è stato un elemento cruciale in tutto questo, rende la cosa speciale perchè sei stato decisivo come e quanto i giocatori, e se tu non ci fossi stato a chi fregherebbe niente del calcio; e la cosa stupenda è che tutto questo si ripete, continuamente, c'è sempre un'altra stagione. Se perdi la finale di Coppa in maggio puoi sempre aspettare il terzo turno in gennaio e che male c'è in questo? Anzi è piuttosto confortante se ci pensi...

    Nick Hornby (Febbre a 90°)